La Chicchetta - 110

lunedì 30 marzo 2009

Anche i manager paghino la crisi



Gli ultimi episodi accaduti in Francia e all’ex CEO di Rbs, Fred Goodwin, portano a riflettere che stiamo assistendo ad una rivoluzione “morale” e popolare in merito all’ingiustizia sociale spesso vissuta all’interno di grandi organizzazioni d’impresa e banche.
E questo si fonda su due punti essenziali, ovvero l’assenza di regole che privilegino il merito e la possibilità che alcuni manager o presunti tali di porre in primis l’interesse a soddisfare il bisogno di arricchirsi, rispetto al valore che il benessere generale di chi lavora ha nei piani di questi manager. Troppi privilegi, stock options, e la gente non capisce perchè questi personaggi debbano andarsene con liquidazioni milionarie dopo aver fatto fallire le imprese. Possono esserci delle giustificazioni di carattere giuridico-contrattuale, ovvero che quello che si verifica non è altro che il risultato di accordi avvenuti a monte e sanciti in contratti scritti. Ma in questo caso non vedo la grande lungimiranza della veste padronale, che si accanisce con i deboli, gli operai e i precari senza tutela, ma mostra la sua debolezza verso chi astutamente ha organizzato al meglio la sua posizione blindandosi economicamente di fronte ad eventuali disastri che siano o no riconducibili alla sua gestione.
E’ il doppio volto del capitalismo moderno, che ha bisogno di un grande momento di riflessione per puntare ad una sua riorganizzazione verso forme di impresa più partecipata e cooperativa anche dal punto di vista della distribuzione degli utili, delle responsabilità e dei meriti. Troppo facile dedicarsi al pianto riparatore per avere la consolazione finanziaria degli aiuti di stato, quando per i lavoratori le minime tutele sono frutto di lotte sindacali di anni e anni.
La moderna visione d’impresa ha messo nel cantiere l’accentramento del potere, per lasciar spazio alla distribuzione del potere, dando un ruolo di responsabilità a chi lavora, e non a chi sfrutta il lavoro altrui.


By Angelo Stelitano


.


.
Visita il sito: http://www.sesante.it/
.


.



.