La Chicchetta - 130

lunedì 4 maggio 2009


Legge anti-kebab



Anche per gelati e panini vietate le consumazioni sui marciapiedi dei locali


Un gelato con gli amici sul muretto fronte lago? Una piadina sulla panchina di fronte al locale? Oggi è reato.
Il Consiglio regionale della Lombardia ha infatti approvato una nuova legge che istituisce norme più rigide per i fast food. Obiettivo principale della Destra e della Lega sono i famigerati “kebab”, ma la normativa interessa anche take-away, gelaterie, rosticcerie, pizzerie, piadinerie e fast food in genere. Oltre seimila artigiani alimentari in tutta la Lombardia.
A far discutere soprattutto due punti: il divieto di consumare i prodotti negli spazi esterni al locale e la chiusura obbligatoria entro l’una di notte. Una legge che penalizza i negozianti e che investe direttamente le abitudini dei più giovani, principali avventori dei fast food. E’ lì infatti che anche in tempo di crisi si può mangiare qualcosa di buono spendendo poco. E’ lì che si trova uno spuntino tra una lezione e l’altra, prima di rientrare in ufficio o la sera dopo il cinema o l’allenamento. Lì nei paraggi che il cibo si trasforma in un modo per godersi la città con gli amici anche la sera. Città, quelle Lombarde, sempre più intolleranti. Dopo le multe ai mimi in Piazza Duomo a Milano, questa legge contribuisce a svuotare di vita le aree urbane, rendendo semplici scheletri immobili proprio città storicamente celebri in Europa per la cultura del mercato e della piazza. In attesa che si valuti la costituzionalità della Legge, promossa dalla Lega per colpire in modo discriminatorio una specifica categoria di esercenti in ragione della loro matrice etnica e culturale, riappropriamoci della città! Cosa di meglio di questo sole di Primavera per mangiarsi qualcosa all’aperto? Stasera per cena, scendiamo in piazza!

Pizza, yogurt, involtini primavera, sushi, insalata, piadina romagnola o un bel kebab? La cultura è da sempre meticcia, quella italiana ed europea compresa. Quella italiana ed europea soprattutto.

By Angelo Stelitano


.


.
Visita il sito: http://www.sesante.it/
.


.



.