La Chicchetta - 34

mercoledì 12 novembre 2008

Eolico e fotovoltaico battono il nucleare
E' in forte aumento la produzione di energia da fonti rinnovabili eoliche e solari contrariamente alla stabilizzazione della produzione derivante dall'atomo, anche in vista della prossima dismissione di centrali nucleari obsolete. Nel periodo 2008-2012 la produzione addizionale di elettricità solare ed eolica sarà, infatti, almeno 4 volte superiore rispetto al contributo aggiuntivo netto del nucleare. Lo sostiene, in una nota, l'associazione ambientalista Kyoto Club. "Il nuovo eolico - afferma il direttore scientifico del Kyoto Club, Gianni Silvestrini - dovrebbe generare una quantità di energia elettrica pari a due volte e mezzo quella del nuovo nucleare, mentre l'elettricità del fotovoltaico dovrebbe raggiungere un quarto di quella prodotta dalle nuove centrali atomiche''. ''Un altro elemento che viene preso in considerazione - conclude Silvestrini - è la chiusura di 11 centrali nucleari per una potenza di 7.229 MW nel periodo 2008-2009. Alla luce di questi dati, il contributo del fotovoltaico potrebbe crescere considerevolmente e sfiorare nel quinquennio di Kyoto (2008-12) una quota pari al 40% del contributo netto nucleare. Conteggiando anche il solare termodinamico il valore della produzione solare risulterà anche maggiore''.

In Italia, invece...


il Ministro Scajola ha annunciato che entro 5 anni inizierà la costruzione di nuovi impianti nucleari. Scajola non ha parlato di referendum consultivi, sicché il governo parrebbe intenzionato ad andare su questa strada senza neppure degnarsi di chiedere ai cittadini, che sul nucleare già si sono pronunciati contro, se per caso abbiano cambiato idea negli ultimi anni. I sondaggi più recenti mostrerebbero una netta contrarietà degli italiani al nucleare, ma al governo non sembra interessare.

Ecco le domande più ricorrenti alle quali per alcune ho trovato risposta:
Quanto costa costruire una centrale nucleare?
Il costo medio attuale di una centrale nucleare è di circa 2000-2200 euro/kWe installato, ovvero il costo in conto capitale di una centrale da 1000 MWe è di circa 2 miliardi di euro. Il costo dell’EPR da 1600 MWe (il reattore europeo di III Generazione fornito dalla franco-tedesca Areva) è di 3 miliardi di euro.
Quanto tempo è necessario per realizzare una centrale nucleare?
Gli attuali reattori di III Generazione (AP1000 Westinghouse, EPR Areva) hanno un tempo di costruzione di circa 50 mesi. Ma va tenuto conto che prima della costruzione è necessario acquisire alcune autorizzazioni alla costruzione e alla messa in funzione. complessivamente circa 13-14 anni.
Si può definire "sicura" una centrale nucleare?
Quanto inquina una centrale nucleare? Come si pensa di risolvere il problema dei rifiuti radioattivi?




.


.
Visita il sito: http://www.sesante.it/
.


.



.