La Chicchetta - 205

lunedì 2 novembre 2009

Un bastoncino e una carotona stile baobab

La Svizzera protesta contro il trattamento che l'Italia sta riservando alle sue banche. Pare infatti che negli ultimi tempi ci sia un'impennata di controlli nelle sedi italiane degli istituti elvetici. Par di capire che si trovino la Guardia di Finanza in sede un giorno sì e uno anche. Buffo sentir dire che la Svizzera protesta perché c'è troppa Finanza. Io sapevo che era il posto più finanzario di tutti. E naturalmente è strano sentire che le banche non sono contente del fatto di richiamare i finanzieri, ma si vede che dipende da cosa si intende. La cosa meno carina, dal punto di vista dei contribuenti italiani è naturalmente che questa raffica di controlli avvenga proprio a ridosso dei termini dello scudo fiscale, altrimenti detto norma riacchiappacapitali costi quel che costi, e perdoni quel che perdoni. In pratica sembrerebbe che si faccia davvero di tutto per spingere chi ha portato illecitamente soldi all'estero a farli rientrare. Con il metodo del bastone e della carota. Solo che il bastone non sembra chissà che, e la carota sembra un baobab. Vien quasi voglia di esportare soldi e riportarli, per pagare meno tasse. Vediamo il lato positivo: adesso sappiamo che i controlli a tappeto si possono fare. Sarebbe bello farli anche senza fare condoni. Così magari invece di richiamare con tutti gli onori i capitali illegali, facciamo passare la voglia di farle, le cose illecite.


By Angelo Stelitano


.


.
Visita il sito: http://www.sesante.it/
.


.



.